Maggioli Editore   Promomail dedicata ai professionisti

 

 

 

 

 

 

 

Hobas
Hobas
Il serbatoio durante la posa

Hobas
La camera di controllo

Hobas
Serbatoio ultimato, prima del ricoprimento

Serbatoi per acqua potabile: l'innovazione HOBAS® è attiva anche in questo campo

Iren Emilia S.p.A., società del Gruppo Iren, gestisce il ciclo idrico integrato nelle aree territoriali delle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia; nell’ambito dell’ottimizzazione delle infrastrutture a servizio dell’acquedotto del Comune di Neviano degli Arduini, ha individuato nella costruzione di un serbatoio da 300 m3 per l’accumulo e la distribuzione di acqua potabile, uno dei progetti con il quale sarebbe stato raggiunto l’obiettivo di ammodernare e sviluppare gli acquedotti dei comuni della zona montana e pedemontana della provincia di Parma.

L’esperienza acquisita da IREN nella gestione degli acquedotti, permette la conoscenza profonda degli aspetti caratteristici legati alla costruzione di una vasca in calcestruzzo armato e in particolare di quelli relativi sia ai costi e ai tempi di realizzazione, che all’impegno per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da sostenere durante la vita utile dell’opera.

L’analisi progettuale implementata, tuttavia, oltre alla tradizionale ipotesi di realizzazione del serbatoio in cemento armato, ha considerato anche materiali alternativi e in parte già utilizzati da Iren per infrastrutture di piccola volumetria; nell’esperienza di Neviano degli Arduini, la rilevanza della volumetria e il contesto geografico in cui si doveva operare hanno richiesto un approccio strutturato sulla combinazione “scelta materiali-fase esecutiva-sostenibilità economica” per ottimizzare l’intervento nel suo complesso.

All’ipotesi standard della realizzazione di una vasca in cemento armato è stata quindi affiancata quella di realizzazione in PRFV HOBAS procedendo all’analisi dei tempi di realizzazione e di messa in esercizio, dei costi di realizzazione e di manutenzione ordinaria e straordinaria con l’obiettivo di effettuare una scelta orientata alla garanzia di un elevato livello di servizio per le utenze.

La scelta di IREN è ricaduta sulla tecnologia HOBAS per minori tempi di realizzazione e messa in esercizio, per costi di esercizio e manutenzione valutati pressoché nulli e per la necessità di percorrere scelte progettuali ed esecutive tali da accrescere l’esperienza su sistemi alternativi al cemento armato.

Il serbatoio per acqua potabile, realizzato in PRFV Centrifugato, è costituito da una camera di manovra in cui sono alloggiati tutti gli organi di regolazione delle portate affluenti e di scarico del sistema e da tre cisterne da 85 m3 l’una ad essa collegate. Le cisterne in cui avviene l’accumulo dell’acqua sono realizzate con tubazioni con DN 2400 mm per uno sviluppo di circa 25 m l’una. Tutti i materiali impiegati sono, naturalmente, conformi al D.M. 174 inerente alle caratteristiche dei materiali in contatto con acqua potabile. Va poi aggiunto che, grazie alla modularità, il serbatoio si presterebbe ad eventuali espansioni future, nel caso sorgesse la necessità: un ulteriore segno di lungimiranza di Iren.

La posa degli elementi costituenti la struttura del serbatoio, iniziata alle 12.00 del 12/12/2011 è terminata alle 12.00 del giorno successivo per una durata complessiva di sole 12 ore lavorative.


Hobas

Anno di costruzione

2011

Capacità serbatoio

255 m3

Tipologia tubazioni impiegate per le canne
del serbatoio

Tubazioni in PRFV centrifugato HOBAS®

Diametro

DN 2400

Rigidità

SN 10.000 N/m2

Lunghezza
delle canne
del serbatoio

Circa 25 m ognuna,
realizzate con tubazioni da 6 m circa

Tecnica di posa

Interrata

Applicazione

Serbatoio per acqua potabile

Impresa
incaricata della posa

Parma Reti S.c. a r.l.

Committente

Iren Emilia S.p.A.

Vantaggi

Massima rapidità di posa, manutenzione pressoché nulla,
facile trasportabilità,
possibilità di futuri ampliamenti.