Maggioli Editore   Promomail dedicata ai professionisti

 

 

 

 

 

 

 

Hobas
Hobas

TUBAZIONI HOBAS:
ALTA EFFICIENZA NEL CAMPO IDROELETTRICO

Si sono concluse dopo solo poche settimane di lavoro, le operazioni di posa della condotta della centrale idroelettrica Monte Giglio situata a Carzano, pochi chilometri a Nord-Est di Borgo Valsugana ed a circa mezz'ora di auto da Trento.

Questa nuova centrale, in cascata ad una preesistente centrale che preleva l'acqua dal torrente Maso, sfrutta lo scarico di quest'ultima che garantisce una portata di circa 3,5 m3/sec.

Per la condotta forzata lo studio di progettazione, Betti & Vialli di Trento, unitamente al committente, Monte Giglio S.r.l., dopo una profonda valutazione hanno optato per l'utilizzo di tubazioni in PRFV centrifugate HOBAS, con diametro DN 1400, ed una resistenza alla pressione interna PN 6.

Relativamente alla resistenza dei tubi allo schiacciamento trasversale, è stata invece scelta una rigidità SN di 15000 N/m2, che offre la massima sicurezza anche nei confronti di carichi dinamici particolarmente gravosi cui la condotta potrà essere soggetta. Essendo posata al di sotto della strada di accesso alla predetta centrale esistente, è infatti da prevedere il transito di carichi eccezionali in occasione della futura sostituzione di generatori e trasformatori.

Un'interessante caratteristica di questa condotta forzata è individuabile nei cambi di direzione del tracciato, a volte anche molto netti, realizzati sfruttando la straordinaria possibilità di angolazione dei giunti a manicotto HOBAS. Così facendo, è stato possibile mantenere la condotta all’interno della particella catastale della strada, di soli 3,4 m di larghezza, senza l’utilizzo di pezzi speciali e, conseguentemente, senza la necessità di realizzare blocchi di ancoraggio, con sensibile risparmio economico e nei tempi di posa.

Anche in prossimità dell’opera di presa dove la strada, e conseguentemente la condotta, effettua una curva di oltre 70° con un raggio di curvatura inferiore a 20 m, non è risultato necessario alcun pezzo speciale: grazie all’impiego di tubi con lunghezza di 1 m e taglio inclinato a 3° di una delle estremità, collegati tra loro con giunti a manicotto FWC HOBAS, è stato possibile seguire senza problemi il tracciato della strada.

I vantaggi offerti da questo tipo di posa, che sfrutta l’affidabilità e la versatilità dei giunti a manicotto FWC HOBAS, oltre ad accelerare le operazioni di posa, consente di migliorare le caratteristiche idrauliche dell’opera e la resa dell’impianto: maggior produzione di energia e minori tempi di ammortamento.

La messa in funzione definitiva dell’impianto è attesa per la prossima primavera, una volta completate le opere complementari ed i collaudi.

 

Hobas

Hobas
Hobas

Anno

di costruzione

2011

Lunghezza

della condotta

790 m

Tipologia
tubazione

Centrifugata in PRFV HOBAS®

Classe
di pressione

PN 6

Tecnica di posa

Posa in trincea, in strada

Rigidità

SN 15.000 N/m2

Diametro

DN 1400

Lunghezza
delle tubazioni

6m, 3m, 2m, 1m (per realizzo curve r=19m)

Impresa di posa

Boccher Luciano & C. Snc, Borgo Valsugana (Trento)

Committente

Monte Giglio Srl, Carzano (TN)

Progettista

Studio Betti e Vialli, Trento

Applicazione

Centrale idroelettrica

Vantaggi

Massime efficienza idraulica, cambi di direzione del tracciato effettuati senza l'inserimento di pezzi speciali, facilità di posa e sezione di scavo contenuta